Quando si parla di Psoriasi, si parla di una malattia che colpisce circa il 3% della popolazione mondiale, e il 10% di cui soffre di una forma molto avanzata e con fastidi e problemi importanti, a livello di vita quotidiana.

Si tratta di una malattia dermatologica che produce placche sulla pelle, squame della pelle e causa rossore e prurito, ed è di origine psicosomatica.

Si tratta di una patologia difficile da contrastare, e spesso e volentieri molti ci convivono per tutta la vita arginando il problema con rimedi naturali e cure mediche di carattere prevalentemente topico che alleviano il prurito e leniscono le chiazze pruriginose.

Quali sono i sintomi della psoriasi?

Si tratta di manifestazioni di carattere infiammatorio della pelle, una patologia cronica, che si affaccia sul nostro corpo con delle macchie rosa, che successivamente diventano secche, e sbiancate, e in genere colpiscono i gomiti, le ginocchia, la testa e in maniera minore anche altre parti del corpo.

Con l’andare del tempo in genere la psoriasi crea anche altri effetti collaterali. Pazienti affetti da psoriasi infatti in genere sono più predisposti a dolori reumatici e osteoporosi.

Ma è possibile curare, o almeno alleviare la psoriasi ricorrendo a rimedi esclusivamente naturali?

In genere i rimedi naturali arginano il problema, alleviano e sono coadiuvanti di altre terapie mediche, ma se cerchiamo bene e ascoltiamo le testimonianze e le ricerche scientifiche, alcuni metodi naturali sono più efficaci di altri e sono vicini alla cura. Vediamo i più efficaci.

Bagni di sole

E’ indubbio il beneficio dei bagni di sole nella cura della psoriasi. Il sole è un noto immunosoppressore in caso di disturbi della pelle e inoltre aiuta a rigenerazione cellulare, e quindi abbassa il prurito causato dalle lesioni della psoriasi. Quindi è bene effettuare delle esposizioni solari, ovvio, utilizzando creme appropriate e fattori di protezione volti a schermare i danni che i raggi solari in caso di esposizione prolungata possono fare alla nostra pelle.

Nel caso di Lupus però ad esempio non è consigliabile utilizzare questa pratica, perché non migliora anzi peggiora la situazione.

 

Fanghi del Mar Morto

Il Mar Morto è il più grande lago salato al mondo, e la sua concentrazione di salinità è di grande aiuto nella lotta alla psoriasi.

Più della metà dei pazienti affetti da psoriasi hanno avuto una remissione delle chiazze dopo i trattamenti con i fanghi e le acque del Mar Morto.  Il sale nell’acqua fa inoltre da filtro ai raggi solari, dando un sollievo e un beneficio sinergico alla pelle colpita dalle lesioni.

 

Olio di oliva e olio di pesce

Olio Di Fegato di Squalo Capsule BOA

L’olio di fegato di squalo è usato dal 19esimo secolo in Scandinavia nella lotta alle malattie respiratorie, e studi scientifici hanno rilevato che gli squali della Groenlandia, dai quali viene estratta questa sostanza, sono immuni da problemi di natura dermatologica, ed hanno una rigenerazione cellulare accelerata nella cura delle ferite provocate.

L’olio di squalo contiene molecole chiamate Alchilgliceroli o alcossigliceroli, che agiscono nell’organismo per debellare le malattie della pelle dall’interno.

Anche l’olio d’oliva è un ottimo deterrente per la psoriasi. L’applicazione di soluzioni a base di olio d’oliva per disturbi e lesioni cutanee porta dei benefici elevati nel contrastare le malattie quali eczema e dermatiti, come la psoriasi. Infatti ciò è dovuto ai biofenoli contenuti nell’olio d’oliva, che inibiscono i processi di degenerazione delle cellule della pelle.

E tu? Hai a che fare con la psoriasi? Conosci qualcuno che soffre di questa patologia? Quali cure o terapie naturali ha tentato per contrastarla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *