Non molti, In Italia, possono dire di sapere con sicurezza che genere di professionista sia il proctologo e quale sia il suo campo d’applicazione; in questo articolo, cercheremo di farvi conoscere questa figura professionale. Lo faremo rispondendo alle più note domande che vengono poste dai cittadini su un proctologo a Milano, di cosa si occupaIn cosa è specializzato un proctologo? Quali sono i costi di una seduta? In cosa consiste un esame proctologico? Iniziamo subito con il dare risposta alle prime domande!

Il proctologo: un esperto in chirurgia

In questo paragrafo, risponderemo alle domande, poiché molti potrebbero aver bisogno di un proctologo a Milano, di cosa si occupa? In cosa è specializzato un proctologo?

Innanzitutto, specifichiamo che un proctologo è un professionista laureato in Medicina e Chirurgia e successivamente specializzato in proctologia. Questa branca della medicina si occupa delle malattie del colon-retto e dell’ano. Si tratta di una branca molto selettiva, che riguarda soprattutto gli interventi chirurgici che si possono svolgere relativamente a queste parti del corpo. L’impiego di un proctologo, comunque, non riguarda solo l’attività chirurgica, ma si estende a quella diagnostica e a quella terapeutica. Inoltre, spesso, la proctologia si trova correlata ad altre specializzazioni mediche, come oncologia, gastroenterologia, dermatologia e altre ancora, poiché esse possono essere messe in relazione con tutti i distretti corporei.

Ora che abbiamo risposto al quesito: un proctologo a Milano, di cosa si occupa? Cerchiamo di soddisfare un’altra curiosità riguardante la proctologia: quali sono i costi di una seduta?

I costi di un proctologo

Abbiamo esaminato la questione: in cosa è specializzato un proctologo? Ora, conosciamo i costi di una seduta da questo specialista. È importante, a questo riguardo, fare una distinzione tra visite svolte nel privato e visite svolte in un servizio pubblico. Per quanto riguarda il servizio pubblico, i costi sono agevolati; mentre, ricorrere alla visita proctologica in privato significa spendere una cifra tra i 100 e i 200 euro.

Ora che sappiamo quali sono i costi di una seduta, vorremo rispondere anche alla domanda: in cosa consiste un esame proctologico?

Come si svolge la visita da un proctologo

Prima di recarsi da un medico è sempre buona prassi sapere che tipo di visita verrà svolta. Questo aiuta i pazienti ad essere meno spaventati e più esaustivi nel dare informazioni anamnestiche. Perciò, vediamo subito in cosa consiste un esame proctologico.

Come in tutte le visite mediche, una prima parte della visita proctologica è destinata all’anamnesi, la seconda parte, invece, è dedicata alla visita vera e propria. In questa parte, il paziente si stende prono sul lettino e il medico esegue un’anoscopia. Se il medico lo ritiene utile, oltre all’anoscopia, può essere eseguita o prescritta una rettoscopia. Questo secondo esame è più approfondito, poiché l’anoscopia raggiunge i 10 cm di profondità, mentre la rettoscopia arriva fino ai 17 cm. Terminati gli esami, il paziente resta alcuni minuti in osservazione e poi riprende le sue normali attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *