La caduta dei capelli è un tema molto a cuore di tutti, e gli studi scientifici cercano sempre di determinarne la causa, considerando quali fattori sono più importanti di altri.

Oltre ai fattori di natura ambientale e psicosomatica, anche le carenze nutrizionali sono centrali rispetto al problema della caduta, con una menzione particolare per le vitamine del gruppo B.

La caduta dei capelli, o il loro diradamento non ha preferenze di genere, colpisce sia uomini che donne indistintamente, e viene definita alopecia androgenetica, e in genere comincia ad affacciarsi a parte determinati casi limite oppure casi tardivi, statisticamente intorno ai 50 anni.

Inoltre è un fattore di stress ulteriore per le persone, inteso come perdita di sicurezza in sé e nelle proprie capacità, ma dipende da fattori che spesso sono inevitabili.

Tuttavia cambiando il nostro sistema di alimentazione, le nostre abitudini e aumentando l’assunzione di determinate sostanze nutritive, è possibile rafforzare i capelli e la cute, rendendo un valido contributo contro la caduta.

La carenza di vitamina B può contribuire considerevolmente alla mancanza di nutrimento del follicolo che determina la crescita dei capelli. In particolare le carenze di Biotina non permettono la trasformazione degli aminoacidi essenziali elementi della cheratina. Ci sono molti casi di individui in cui è carente la biotina che soffrono di alopecia, o di capelli fragili.

La biotina è carente in genere in soggetti con una flora batterica intestinale poco sana, e la somministrazione di probiotici aiuta questo quadro metabolico.

La biotina è inclusa principalmente in banane e in altri cibi come legumi, principalmente lenticchie, arachidi, ma una corretta integrazione di vitamine del gruppo B completo permettono di riequilibrare il complesso vitaminico carente.

Quali vitamine del gruppo B aiutano i capelli e come

L’apporto costante di cheratina, la sostanza di cui sono formati i nostri capelli, avviene per metto di assunzione di vitamine B come biotina, B1, B3, B5, B6 della carne, cereali integrali e verdure a foglia verde. Questo gruppo vitaminico è essenziale per la salute e la flessibilità delle membrane delle cellule, dando forza e lucidità ai nostri capelli.
E’ comprovato che un apporto di biotina per 200 mcg giornaliere aiuta a rafforzare il sistema di produzione e nutrimento dei capelli.

La Vitamina B1, denominata tiamina, ha una funzione antistress, donando energia dalla trasformazione dei carboidrati, favorendo la ricrescita dei capelli, è contenuta in pesce, pistacchi, asparagi, semi spinaci e piselli. La B2 aiuta la fortificazione delle unghie e dei capelli, e stimola la rigenerazione cellulare. Viene chiamata Riboflavina. La riboflavina è contenuta in Uova, pesce, carne e alimenti fortemente proteici, noci, latticini e nelle carote.

La Niacina, o vitamina B3, contrasta la dermatite seborroica, è un antidepressivo naturale, riduce il colesterolo e detossifica le cellule del nostro corpo, stimolando la produzione di collagene, contribuendo la corretto funzionamento della nostra pelle. E’ una degli elementi presenti in cosmetici antiage, aiuta a rendere la pelle più luminosa e la circolazione del sangue nel cuoio capelluto, prevenendone la caduta. La Vitamina B3 è contenuta in Sedano, barbabietola e in alimenti a base di proteine come Uova e Latticini.

L’acido Pantotenico, anche denominato Vitamina B5, è uno dei principali elementi presenti in prodotti specifici per capelli. Contrasta l’insorgenza dei capelli bianchi, abbassa il tasso di sebo nella cute della testa, diminuisce la forfora e stimola la crescita dei capelli. Si tratta della vitamina che permette la crescita rapida dei nostri capelli. Si trova in alimenti come lievito, fegato, nel rosso dell’uovo e nei broccoli.

La vitamina B6 o Piridoxina stimola la produzione di globuli rossi, che ossigenano il sangue e nutrono quindi i follicoli dei peli. Contrasta l’eccesso di sebo. Può essere assunta consumando avocado, legumi, uova e pesce azzurro.

La biotina come dicevamo sopra(B7) è denominata la vitamina della bellezza, metabolizza gli aminoacidi che formano la cheratina, che rafforza capelli pelle e unghie.

E’ ritrovabile in sostanze come lievito di birra, riso integrale, fragole, banane e pomodori.

L’acido folico o vitamina B9 è un componente che stimola la rigenerazione delle cellule, rinforza i capelli, e gli dona lucentezza. Negli alimenti può essere assunta in verdure a foglia verde, farine integrali, legumi, agrumi, asparagi e avocado.

La Cobalamina, anche definita più comunemente Vitamina B12 è contenuta in Quinoa, frutta, tonno, verdura, soia e latticini, ed è utile per la crescita dei capelli e rafforza il colore naturale.

Quindi come è facile notare in questo elenco, moltissimi sono gli alimenti la cui assunzione permette di avere il giusto apporto di vitamina B per avere l’energia giusta e dei capelli rinforzati, lucenti e sani.

Qualora dovessimo avere un deficit, o non riscire a variare costantemente il nostro regime alimentare con la dose quotidiana di Vitamine del gruppo B, esistono in commercio molti complessi di integrazione che permettono di colmare questo gap, e quindi far stare il nostro metabolismo tranquillo, e i nostri capelli forti e luminosi.

E tu, assumi Vitamina B in maniera costante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *