Le carie dei denti da latte talvolta vengono pesantemente sottovalutate dai genitori a causa del fatto che i dentini cariati sono destinati comunque a cadere. I dentisti raccomandano invece di curare la carie dei denti da latte e soprattutto di prevenirla, perché la perdita prematura di un dentino potrebbe causare dei seri problemi di dentizione una volta che il bambino sarà diventato un adulto.

Rimedi per la carie dei denti da latte

Prima di pensare a perché e come curare la carie nei denti da latte è bene capire come si possa prevenire la carie nei bambini in maniera da evitare completamente il problema.

La carie, tanto nei bambini quanto negli adulti, è causata indirettamente dai batteri che popolano la bocca. Tali batteri si nutrono di zuccheri e, dopo averli digeriti, depositano sullo smalto dentale dei prodotti residui molto acidi, tanto acidi da corrodere la dentina e pertanto arrivare a distruggere il dente.

 

Dal momento che lo strato di dentina nei denti da latte è molto sottile, la carie distrugge molto rapidamente i denti dei bambini, tanto che è quasi impossibile salvare un dentino una volta intaccato.

 

I migliori rimedi per le carie dei denti da latte quindi sono tutti di tipo preventivo: è necessario ridurre il consumo di zuccheri da parte di bambini molto piccoli e soprattutto evitare che prendano l’abitudine di addormentarsi con il ciuccio coperto di zucchero o di miele.

 

E’ inoltre fondamentale procedere a una corretta igiene orale e, quando necessario, integrare la dieta dei bambini con pasticche di fluoro da somministrare assolutamente sotto prescrizione medica.

 

Una buona alternativa allo spazzolino è far masticare ai bambini verdure fibrose e dure come le carote, oppure frutta poco acida con la buccia come mele e pere: l’azione meccanica della masticazione assieme alla durezza dei cibi masticati, contribuirà a rimuovere la placca batterica dallo smalto dentale, prevenendo l’insorgenza della carie.

I denti da latte cariati vanno tolti?

I denti cariati fanno molto male agli adulti, quindi si può facilmente immaginare quanto convivere con una carie possa essere doloroso per i bambini. La carie dei denti da latte va curata esattamente come la carie dei denti degli adulti, e quando necessario si procede alla devitalizzazione, all’otturazione ed eventualmente all’estrazione del dente.

 

Questi procedimenti avvengono nella maggior parte dei casi sotto anestesia locale ma talvolta si rende necessaria un’anestesia totale a causa dell’eccessivo nervosismo del bambino.

 

Quando il dente cariato viene estratto è necessario posizionare al suo posto un mantenitore di spazio al fine di assicurare la corretta disposizione degli altri dentini e fare in modo che i denti nuovi crescano senza accavallarsi.

 

La cura della carie, così come la devitalizzazione del dente o la sua definitiva estrazione vanno applicati a tutti i tipi di dente, dagli incisivi ai molari da latte cariati.

Quando portare i bambini dal dentista?

In genere non è necessario portare i bambini molto piccoli dal dentista, almeno non prima che abbiano compiuto i sei anni. E’ sempre necessario però che il pediatra controlli costantemente la presenza di carie nei denti da latte nei bambini di pochi anni e che consigli la visita di un dentista nel momento in cui si renda conto di un problema.

 

La carie dei denti da latte nei bambini di due anni che perdono un incisivo a causa di questo problema può comportare un’errata articolazione del linguaggio che sarà poi ben difficile da correggere. Allo stesso modo, una carie nei denti da latte di un bambino di cinque anni che porti alla perdita del dente potrebbe provocare, oltre che a problemi di cattiva disposizione degli altri denti, anche problemi di masticazione, psicologici e relazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *