La diarrea si manifesta come una perdita di feci acquose, fino a tre volte al giorno di evacuazione. Quando il disagio supera i tre giorni, e nelle feci compare il sangue, si parla di dissenteria.

 

Bisogna fare attenzione ai soggetti nei quali si manifesta e il periodo di permanenza del disagio. Se si tratta di persone adulte, il superamento dei tre giorni richiede il parere di un medico. Se si tratta di bambini e la diarrea va oltre le 24 ore, è opportuno andare dal pediatra.

 

Le conseguenze più evidenti della diarrea, riguardano la disidratazione. Trattandosi di feci liquide, la diarrea può diventare un problema dopo tre giorni, in quanto il corpo perde 1 litro di acqua al giorno. Infatti, si consiglia di bere moltissimo durante i giorni della diarrea. Sì dovrebbe preferire l’acqua a temperatura ambiente, e bisognerebbe evitare quella fredda per un po’, così come tutte le bevande alcoliche e quelle zuccherose.

 

Diarrea: cause frequenti

 

Vediamo ora quali possono essere le cause della diarrea:

 

  • Cibo o acqua contaminato;
  • Virus influenzali o parainfluenzali;
  • Il consumo prolungato di antibiotici;
  • Forme di intolleranza alimentare e ipersensibilità;
  • Alterazioni anatomiche-funzionali dell’apparato digerente;
  • Eccesso di probiotici e/o prebiotici;
  • Consumo di lassativi;
  • Stati di ansia o panico prolungato.

 

Queste elencate sono alcune delle cause più comuni della diarrea. Se il problema, però, dovesse persistere e dovessero comparire sangue e pus durante l’evacuazione, bisogna consultare un medico.

 

Astringenti naturali intestinali contro la diarrea

 

Curare la diarrea con dei farmaci può essere sicuramente una soluzione da adottare e altamente consigliata, quando quest’ultima diventa dissenteria. Diversamente, se sei ancora nella fase non allarmante del disagio fisico, allora puoi considerare degli astringenti naturali intestinali.

 

Pensa che la diarrea è un disturbo che va via da sola, solitamente dopo tre giorni e tendenzialmente, se sai ascoltare il tuo corpo, ti rendi conto da solo di cosa ha bisogno di mangiare e cosa no. Per facilitarti il compito, ti elenco alcuni dei cibi astringenti naturalmente:

 

  • Banane;
  • Riso;
  • Patate lesse;
  • Pane tostato;
  • Cracker;
  • Carote cotte;
  • Pollo al forno, poco condito e senza grasso ovviamente;
  • Tè con limone;
  • Cibi non contenenti fibre.

 

In quanto a cottura, ci sono diversi sistemi:

 

  • Bollitura sottovuoto o a pressione;
  • A vapore;
  • Al cartoccio;
  • In padella, a fiamma molto bassa.

 

Come farsi passare la diarrea velocemente

 

Se la comparsa della diarrea si è palesata durante un evento importante, o delle giornate lavorative impegnative, allora ecco 3 rimedi per far passare velocemente la diarrea:

 

  • Enterogermina o Imodium;
  • Tante limonate;
  • Solo cibo in bianco, possibilmente riso.

 

Ricorda di bere molta acqua per reintegrare, evita tutti i cibi pesanti e prediligi il pesce con una bella spruzzata di limone. Al termine del periodo in cui si è palesato il disturbo, ricorda di integrare molto gradualmente i cibi solidi.

 

Tieni presente che il tuo corpo ha subito uno sconvolgimento intestinale, quindi non è subito pronto ad immettere le stesse quantità e nelle stesse modalità di prima il cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *