Abbiamo già approfondito quali sono le cause della parodontite e come prevenirla.

Oggi passiamo ad analizzare una cura alternativa alla chirurgia tradizionale, utilizzando il laser al posto del bisturi.

Il 30% delle persone dai 25 ai 29 anni, il 40% dai 30 ai 40, e i parametri salgono con l’aumentare dell’età. In genere poi i disturbi non si limitano all’infiammazione acuta del cavo orale, ma portano a problemi cronici, come il diabete e l’arteriosclerosi.

Con un prelievo sanguigno è possibile individuare le molecole allarme che indicano l’infiammazione acuta del parodonto. In presenza di pazienti diabetici inoltre la parodontite peggiora, ma è anche vero il contrario. Siccome l’infiammazione sistemica si estende anche alle arterie, c’è un’elevata probabilità che si sviluppino anche malattie dell’apparato cardiovascolare. La prevenzione è fondamentale, come approfondivamo in un altro articolo, come ad esempio eliminare il fumo dalle proprie abitudini, tra le altre cose.

Analisi e controlli approfonditi del cavo orale, come indicavamo sopra, con ad esempio l’uso del laser in luogo degli strumenti di taglio, o del microscopio ottico, ci permettono e permettono soprattutto a medici e specialisti di capire meglio la natura e la forma dei batteri che attaccano il parodonto, circoscrivendo il panorama clinico della patologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *