I fiori di Bach sono come sappiamo rimedi assolutamente naturali che intervengono nel trattamento di stati emotivi e comportamenti. In questo approfondimento andiamo ad analizzare come possono essere utilizzati anche verso i nostri amici a quattro zampe, per aiutare i nostri cani in maniera non tossica, e senza effetti collaterali

Ogni cane ha un’emotività e un comportamento che ne definiscono il carattere. Chiunque abbia avuto a che fare con un cane nella quotidianità, si sarà trovato sicuramente ad interagire con le emozioni ed i comportamenti del proprio piccolo amico.

L’utilizzo dei fiori di Bach permette di evitare che le emozioni negative e le esperienze e i traumi del cane vadano a influire sulla salute dell’animale.

Proprio per il fatto che i cani come gli esseri umani possono provare emozioni, possono ricevere i benefici come l’uomo dalla fitoterapia e dall’azione tipica dei Fiori Di Bach. Nella base dell’azione dei fiori di Bach, nei cani dovrebbe essere più semplice l’azione, poiché il cane non ha ruoli sociali e condizionamenti di incontri ed esperienze, ed è esattamente come è nella sua natura intima, rispetto all’uomo.

C’è da sottolineare come un comportamento aggressivo dei padroni del cane, mancanze di vicinanza all’animale, comportamenti scorretti nei suoi confronti non sono arginabili dai fiori di Bach. Infatti molti traumi e modifiche del comportamento dei cani derivano dall’errata convivenza con l’uomo, che provocano dei danni all’equilibrio dell’animale.

L’osservazione del comportamento del nostro cane ci permette di capire se può o meno aver bisogno dei fiori di Bach: comportamento aggressivo, triste, iperattivo, oppure atteggiamenti cumulati fra loro.

Successivamente a quest’analisi è bene confrontarsi con un esperto di Fiori di Bach assieme ad un veterinario per trovare la miscela adatta al nostro amico domestico.

Inoltre è bene integrare la floriterapia con un istruttore o studioso del comportamento dei cani, in modo di rendere efficace il trattamento che si sviluppa con i fiori di Bach. Infatti il loro potere è quello di conferire equilibrio in stati emotivi alterati.

Ora vediamo alcuni Rimedi che possono essere usati e per quale tipo di stato emotivo del cane.

Holly

Agisce sulla sicurezza del cane del nostro affetto. Holly è il fiore della gelosia, e in genere quando il nostro cane è aggressivo contro qualcuno, persona o animale, cerca di difendere il proprio territorio, la sua proprietà. Questo rimedio permette di rasserenare il cane. E’ usato anche per contenere i problemi della coda.

 

Star Of Bethlehem

Consente di consolare il cane in caso di maltrattamenti dell’uomo, abbandoni o traumi. Questo fiore funziona da supporto emotivo per guidare il cane nel processo di guarigione da queste delusioni.

 

Heather

Se il cane soffre tremendamente di solitudine, concentrandosi su sé stesso per paura di essere abbandonato, Heather è il rimedio ideale per permettere al cane di recuperare indipendenza e sicurezza. Può essere usato anche in sinergia con altri fiori in caso di separazione con l’amico gatto.

 

Mimulus

Aiuta a rilassare il cane che soffre di paure frequenti, derivanti da rumori, oppure nel caso di agitazione in viaggio. Mimulus tranqullizza il nostro amico. Può essere sostituito da Rock Rose nel caso di attacchi di panico derivanti da situazioni improvvise che agitano il cane.

 

Rescue Remedy

Il pronto soccorso universale di Edward Bach non può mai mancare anche nel caso di aiuto dei nostri amici animali. In caso di shock, agitazione, ansia da abbandono, attacchi convulsivi, dopo una situazione delicata come un operazione, Rescue Remedy arriva in soccorso e stabilizza l’emotività del nostro fido Amico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *