Quando si tratta di sottoporsi ad un intervento di implantologia dentale, il decorso post operatorio è vitale, e una corretta pianificazione alimentare in questa fase è una garanzia di successo.

La situazione nel dopo intervento è molto delicata: sensibilità dentale, gonfiore, trauma dei tessuti, riduce la capacità di masticare, e i sintomi dolorosi sono all’ordine del giorno. Una preoccupazione ulteriore sono la possibilità di danneggiamento dei punti di sutura.

Una corretta alimentazione e la scelta dei cibi adeguata alla situazione clinica si rende necessaria.

Sono indicati alimenti morbidi, non acidi non caldi e non piccanti. Questi alimenti devono garantire un equilibrato apporto di nutrienti ed energia, comunque rispettando le abitudini e le scelte alimentari personali.

Devono essere accantonati alimenti particolarmente acidi, e bevande calde, che in genere vanno lasciate raffreddare per evitare di aggredire la situazione orale del paziente in decorso post intervento.

Una particolare attenzione va posta ai cibi duri e con consistenza fibrosa e necessità di masticazione.

Le verdure bollite e poi raffreddate sono molto adatte ad un post operatorio.

Pesce bollito e alimenti neutri ricchi di proteine sono indicati per dare il giusto apporto proteico.

E’ bene reintrodurre gradualmente l’alimentazione tradizionale, in modo di permettere il rientro del decorso, senza stravolgimenti o fastidi e complicanze.

Dopo sei giorni di gradualità si potrà tornare ad una normale alimentazione, evitando di aggredire cibi particolarmente duri da strappare con i denti.

Il decorso naturale e ben accompagnato, deve essere necessariamente affiancato ad una corrretta alimentazione equilibrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *