Chirofol 1000, disponibile in una pratica confezione da sedici compresse, è un integratore specificatamente creato per migliorare la gravidanza, trattare l’infertilità e regolarizzare la funzionalità ovarica

Vediamo, ora, nello specifico, a cosa serve, quali sono le sue controindicazioni e i suoi ingredienti, capiamo quale è la sua funzionalità durante la menopausa e diamo una risposta alla domanda: chirofol fa dimagrire?

Cosa contiene

Facciamo, ora, un breve elenco di quelli che sono gli ingredienti di chirofol 1000.

  • D-chiro-inositolo, 
  • agente di carica: cellulosa microcristallina; 
  • antiagglomeranti: biossido di silicio, stearato; 
  • agenti di rivestimento: idrossipropilmetilcellulosa, talco, polietilenglicole; 
  • manganese carbonato, 
  • acido folico (acido pteroil-monoglutammico),
  • coloranti: E171, E132.

Questo ingredienti rendono chirofol 1000 un prodotto che fa dimagrire? Troviamo la risposta a questa domanda nel prossimo paragrafo, dove scopriremo anche a cosa serve questo integratore e se ha senso o meno assumerlo in menopausa.

Perché utilizzarlo

A cosa serve chirofol? Chirofol 1000 è studiato e realizzato per stimolare la produzione di anticorpi in caso di disturbi associati ad insulinoresistenza, come, per esempio, la sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS), l’irsutismo, l’alopecia androgenetica associata a PCOS, la sindrome metabolica associata a PCOS, il diabete di tipo II. Il suo scopo è quello di regolarizzare la funzionalità ovarica in tutte queste situazioni.

Inoltre, questo integratore, si dimostra utile in tutti i casi di carenza di alcune sostanze nutritive, come il manganese e l’acido folico, situazione che può manifestarsi durante la menopausa

Chirofol 1000 fa dimagrire? Purtroppo, no, quindi non ha alcun senso assumerlo in vista di una perdita di peso; questo integratore non dovrebbe interferire col peso, né diminuirlo, né aumentarlo, in quanto la sua funzione non è quella di variarlo. 

Chi può utilizzarlo

Possono utilizzare l’integratore chirofol 1000 tutti gli adulti che soffrono di uno dei disturbi insulinoresistenti indicati sopra o di una carenza di sostanze nutritive, come l’acido folico e il manganese, situazione che si verifica abbastanza spesso durante la menopausa. 

Chi non può utilizzarlo

Non possono utilizzare chirofol 1000 i bambini, né coloro che dimostrano ipersensibilità o allergia ad uno o più degli ingredienti dell’integratore. In caso di patologie pregresse, comprese le allergie, infatti, è bene allertare il proprio medico di fiducia e richiedere a lui se sia il caso o meno di procedere all’assunzione dell’integratore che potrebbe, se assunto senza un controllo, sviluppare alcune controindicazioni, come una reazione allergica.

Non è possibile nemmeno assumere chirofol come sostituto di una dieta equilibrata e sana.

Come utilizzarlo (posologia e tempi)

Perché chirofol 1000 non comporti controindicazioni, deve essere utilizzato secondo le indicazioni del proprio medico. È, inoltre, importante conservare il prodotto in un luogo fresco e asciutto e consumarlo a distanza da caffè e thè, poiché l’assunzione di queste bevande, con caffeina e teina, potrebbe rallentare l’assorbimento del D-chiro-inositolo dell’integratore. 

Non va mai superata la dose consigliata, che è quella di una compressa di prodotto al giorno, accompagnata con acqua naturale a temperatura ambiente. Si può assumere questa compressa in qualsiasi momento della giornata, l’integratore funziona indipendentemente dall’orario d’assunzione. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *