Moltissime persone soffrono di mal di testa, si stima che oltre 2 milioni di italiani siano colpiti da questo fastidio almeno una volta al mese.

Il mal di testa o meglio la cefalea la si può definire cronica quando i giorni in cui compare il dolore in un mese sono superiori a quelli in cui non c’è. Tutti possono soffrire di mal di testa, anche i bambini e gli adolescenti. E’ importante per prima cosa sottoporsi ad esami specifici per capire se si è di fronte ad una cefalea secondaria o se i dolori possano nascondere delle patologie diverse. La più alta percentuale di casi di mal di testa cronico compare però nelle donne dai trenta ai quarant’anni e le cause che ne favoriscono l’accentuarsi sono molteplici. Oltre a fattori genetici ci possono essere altri fattori come per esempio l’abuso di farmaci sintomatici: è una soluzione che non porta a risolvere il problema, ma crea semplicemente un sollievo momentaneo. Le persone che soffrono di emicrania sono portate ad assumere farmaci ad ogni crisi per alleviare il dolore, ma si tratta di una brutta abitudine che porta a peggiorare la cefalea e ad inibire le terapie profilattiche attuate per una cura a lungo termine. Altra causa è lo stress psicofisico protratto per lunghi periodi, l’assunzione frequente di caffeina, i disturbi del sonno, come per esempio le apnee notturne.

A volte la cefalea è legata invece a ipertensione arteriosa, a problemi di ansia, depressione e anche a disturbi dell’alimentazione, oltre ad essere associata ad altre patologie croniche come per esempio ipotiroidismo, l’asma bronchiale e le numerose allergie croniche in costante aumento.

Le conseguenze sono legate a diversi ambiti della vita quotidiana e possono toccare il rendimento scolastico o lavorativo e la vita sociale con una tendenza all’isolamento, che porta ad un peggioramento della qualità della vita stessa del soggetto che ne soffre e della famiglia che lo circonda. Ecco perché sarebbe meglio optare verso percorsi diagnostici e terapeutici personalizzati offerti dagli ambulatori di cefalee, oggi ormai presenti in molti ospedali.

Qualche consiglio per prevenire il mal di testa

1. Il principale consiglio è l’ abitudine a dormire con regolarità almeno 7/8 ore per notte

2. Molto utile è assumere una postura corretta durante le ore di lavoro, seduti alla scrivania in ufficio o a scuola e anche al volante durante la guida

3. Ogni tanto riposare la vista e togliere lo sguardo dal computer, se si è obbligati a svolgere lavori con il PC

4. Evitare luci artificiali o solari troppo intense, proteggendo gli occhi con lenti solari o protettive

5. Evitare sbalzi di temperatura e comunque evitare di sostare a lungo in ambienti troppo riscaldati

6. Bere molta acqua nell’arco della giornata per mantenere una buona e costante idratazione corporea e mantenere un’alimentazione ricca di frutta e verdura regolare evitando di saltare i pasti o di consumarli frettolosamente.

7. Trovare modi per rilassarsi. Ottima ad esempio la pratica dello yoga o altre tecniche anti-stress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *