In vista della nuova riapertura delle attività definita Fase 2 del Coronavirus, in funzione della curva epidemica si deciderà se riaprire come inizialmente detto il 4 Maggio prossimo oppure se attendere due settimane ulteriormente.

In ogni caso la riapertura comporterà un cambiamento radicale delle abitudini e dell’organizzazione degli ambienti delle attività commerciali, degli uffici e dei locali pubblici.

Da una parte i cittadini dovranno indossare le mascherine e rispettare il distanziamento fra persone, dall’altra i locali e le attività che riapriranno dovranno essere allineate a regole precise per quanto riguarda le misure di sicurezza, l’igiene, l’afflusso e la gestione del contatto con i clienti.

Nello specifico le attività aperte al pubblico dovranno essere dotate di dispenser per gel disinfettante e DPI, quali mascherine e guanti.

VEDI: Sanificazione per Locali ed Esercizi Commerciali, cosa sapere.

Dispenser Gel Disinfettante

All’ingresso di negozi e locali dovranno essere posizionati gli erogatori, già sono in vendita torrette predisposte al contenimento dei guanti e mascherine e che sorreggono i dispenser di gel disinfettante. Inoltre questo tipo di distributori dovranno essere posti accanto a totem digitali, tastiere e schermi touch screen. I
negozi e gli uffici dovranno avere un erogatore di gel disinfettante accanto alle casse per chi viene in contatto con il terminale pos del sistema di pagamento.

I MIGLIORI DISPENSER PER GEL DISINFETTANTE MANI

DECDEAL

Ideale per gel disinfettante, comodo e pratico. Infrarosso, senza contatto.

DECDEAL

Ideale per gel disinfettante, comodo e pratico. Infrarosso, senza contatto. Design Spettacolare

OTTC * Amazon Choice!

Ideale per gel disinfettante, comodo e pratico. Infrarosso, senza contatto. Il Più VENDUTO!

ANSELF*  Il Più Amato

Ideale per gel disinfettante, comodo e pratico. Linee Moderne ed eleganti. 

Un altro elemento fondamentale e obbligatorio che sarà utile per evitare la recidiva del covid è l’uso nei negozi del termoscanner

I Termoscanner, utili per il controllo degli afflussi di eventuali contagiati

Il termoscanner diventa uno strumento decisivo nella battaglia contro il virus, anche quando l’indice di contagio sarà basso e potenzialmente rientrato, sarà necessario che il termoscanner venga posizionato all’ingresso di tutti i posti dove persone sono al lavoro, come gli altri DPI obbligatori.

L’innalzamento della temperatura è uno dei sintomi tipici del coronavirus e quindi si deve operare affinché si possa prevedere attraverso tutti gli strumenti. Ecco quindi l’importanza degli scanner per la misurazione della temperatura tramite infrarossi.

Il personale a contatto con il pubblico sarà obbligato a indossare guanti e mascherine. Inoltre negli uffici sono fortemente raccomandati, ovvero obbligatori dove non si potrà rispettare per questioni di spazio la distanza di 1 metro tra una persona e l’altra. I Guanti monouso dovranno essere indossati anche per chi acquista cibi e bevande.

Per una questione di Fluidità sarà necessario allargare le fasce orarie, per evitare il sovraffollamento e l’assembramento di persone all’interno dei locali, e gli accessi negli uffici dovranno essere scaglionati.

Raccomandato l’ampliamento delle fasce orarie per evitare il sovraffollamento. Gli accessi nei locali o negli uffici dovranno essere sempre scaglionati.

Per quanto riguarda la regolazione dell’afflusso nei locali, in caso di locali fino a 40 metri quadri sarà necessario accedere una persona alla volta, oltre ad esserci un personale interno di massimo 2 persone. Nel caso di locali più grandi il rapporto sarà di un operatore del personale del negozio e un cliente, e la distanza di sicurezza da rispettare sarà di almeno un metro tra una persona e l’altra.

Ove possibile sarà da distinguere e dividere le porte di entrata da quelle di uscita.

E tu, stai riorganizzando la tua attività per la prossima riapertura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *