stanchezza cause e rimedi

Chi non si è mai sentito stanco a fine giornata?

E spesso, o per alcuni soltanto a volte, capita di sentirsi stanchi anche appena svegli, a causa magari di un sonno irregolare, o semplicemente di un’abitudine a dormire poco, o perché no, a dormire “scomodi” senza saperlo.

A livello medico, quando la spossatezza e la stanchezza permane per settimane, si parla di astenia, un sintomo costante di sensazione di esaurimento delle energie, che non è una malattia ma può essere sintomo di un’abitudine errata, oppure l’effetto collaterale di un farmaco o può essere sintomo di una patologia.

Quando si è sempre stanchi spesso si soffre di vertigini o disturbi dell’equilibrio, problemi di memoria, formicolii, visione offuscata e spesso si ricade nel pensare a patologie gravi, sclerosi multipla, Alzheimer, o problemi di ictus cerebrale. Spesso le vertigini sono anomalie di centri dell’equilibrio dell’orecchio.

Il mal di testa è un disturbo che alla lunga puù causare spossatezza e stanchezza cronica, dato che non permettono di riposare correttamente. La cefale sempre presente o spesso, sono causate da tensioni muscolari, cattiva postura, uso del terminale video in maniera eccessiva, allergie, intolleranza al freddo, eccesso nell’uso di sostanze alcoliche.

Un’ altra patologia che può avere come allarme una stanchezza cronica è la sindrome del colon irritabile. Crampi all’addome, diarrea o costipazione, dolori muscolari, mal di testa, nausea, e disturbi del sonno. La sindrome del colon irritabile agisce fortemente sull’umore e sul risposo, causando sensazioni di stanchezza generalizzata.

Un’alimentazione ricca di zuccheri saturi è causa spesso di spossatezza, a seguito dell’innalzamento degli zuccheri nel sangue con conseguente repentino calo successivo. E’ bene integrare la colazione e l’alimentazione con amidi naturali, cereali integrali, a basso apporto di zuccheri e frutta, per evitare il senso di stanchezza da calo glicemico.

Lo stress quotidiano e gli impegni numerosi sono un’altra causa di stanchezza e mancanza di forze. E’ bene integrare al proprio tempo un’attività di rilassamento, yoga, meditazione, abbinato ad una buona dose di aria aperta. La mancanza di ossigeno nell’ambiente di lavoro, unito alla luce artificiale infatti è una delle cause di stanchezza generalizzata e spossatezza e mancanza di energie.

Di contro, anche l’essere eccessivamente rilassati è una causa di spossatezza e stanchezza cronica generalizzata.

Lo stare fermi per tanto tempo ci fa percepire uno stato di sonnolenza generalizzata, lo stesso succede vedendo troppa tv. Questo si contrasta facendo spesso camminate o esercizi di stretching e comunque un’attività motoria anche leggera ma costante.

Il consumo di legumi, olio extravergine di oliva, cibi ricchi di magnesio aiuta a contrastare i sintomi della stanchezza, e lo stesso vale per la frutta secca come le mandorle, arachidi, e cacao.

E’ bene mantenere una buona flora batterica intestinale,  in modo di contrastare le tossine che si possono depositare nel nostro organismo.

Un consumo di tisane mirate con effetti energizzanti aiutano a superare un periodo di spossatezza, stanchezza e astenia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *