Quando si parla di apparecchio per i denti, si pensa sempre ad una struttura fissa con una piastrina di metallo per ogni dente, legate da piccoli elastici e unite da un filo metallico. C’è la possibilità però di cambiare questo approccio utilizzando delle graffette in ceramica oppure in materiale trasparente, rendendo l’apparecchio decisamente poco visibile.

Queste possibilità sono meno efficaci dell’apparecchio dentale tradizionale, ma se si pensa di aspettare un periodo più lungo è possibile valutare queste alternative.

Apparecchio Mobile Trasparente

In Questo caso, questo tipo di apparecchio può essere rimosso e applicato autonomamente. In genere la sua destinazione d’uso va a correggere le abitudini sbagliate assimilate da piccoli e contrasta il fenomeno di bruxismo. Esistono in commercio modelli completamente trasparenti, praticamente invisibili, che vengono tolti per lavare i denti. L’unico neo è il lungo periodo di efficacia.

Ortodonzia Linguale

Alcuni dentisti approcciano invece l’applicazione delle piastrine sulla parete interna del dente, verso la lingua. In Questo caso gli attacchi sono completamente invisibili all’esterno, e mantengono lo smalto dei denti.

Da un certo punto di vista l’igiene orale risulta difficoltosa e quindi parzialmente compromessa. Un ulteriore problema deriva dal suono della voce che viene parzialmente disturbato all’inizio, ma successivamente si aggiusta con l’abitudine all’apparecchio

Apparecchio invisibile: Quali sono i vantaggi?

Nel caso di apparecchio per adulti un approccio ha a supporto una mascherina costruita su misura che viene sostituita in base ai progressi avvenuti. Si tratta di un supporto che può essere tolto autonomamente, esercitando comunque una pressione costante, con ottimi risultati.

I vantaggi dell’apparecchio dentale invisibile sono prettamente estetici e psicologici. Soprattutto in età adulta aiuta molto psicologicamente il disagio di dover indossare un apparecchio troppo visibile.

La rimozione della mascherina aiuta l’igiene orale, in modo che i residui di cibo non si nascondano negli interstizi dell’apparecchio fisso, perché l’apparecchio invisibile rimovibile viene tolto per mangiare.
Inoltre viene impostato un prospetto virtuale che effettua una proiezione di quante mascherine siano necessarie per il trattamento di correzione.

Inoltre è importante l’aspetto comfort. E’ realizzato su misura, e quindi la leggerezza della mascherina e l’assenza di piastrine metalliche in bocca aiuta e non poco.

Va comunque considerato che si tratta di un’opzione fra le molte a disposizione, e il vostro dentista si occuperà di scegliere se l’apparecchio invisibile è adatto a raggiungere lo scopo specifico.

In caso di malocclusione con un tasso di gravità elevata, può risultare non adatto, mentre nei casi più semplici sembra essere l’opzione più efficace.

Il fatto che possa essere rimosso non è un vantaggio soltanto, perché può farci pensare che possiamo metterlo quando vogliamo. In realtà per ottenere ottimi risultati va comunque indossato per 16/18 ore al giorno.

E’ importante affidarsi ad un ortodontista di fiducia per decidere e consultarsi per scegliere l’opzione migliore per la nostra soluzione.

Ad esempio Lo Studio Dentistico Sante Vassallo, medico dentista, è esperto in queste tecniche in cui si utilizzano mascherine trasparenti per la correzione dentale.

E tu, hai mai avuto problemi ai denti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *