I purificatori d’aria per appartamento sono degli apparecchi utili a rendere l’aria di una casa più salubre, e quindi più respirabile.

Infatti eliminano buona parte delle sostanze potenzialmente nocive, come allergeni e inquinanti.

Questi dispositivi possono quindi aiutare nella riduzione di attacchi d’asma o di allergie, oltre che a dormire meglio la notte.

Abbiamo chiesto gli elementi validi per scegliere un purificatore per la nostra casa agli esperti di purificatorearia.info

 

Caratteristiche principali di un purificatore d’aria

Un purificatore d’aria è un sistema di purificazione tecnologicamente avanzato.

Alcuni modelli, oltre a purificare possono svolgere altre utili funzioni, come ad esempio quella di deumidificare.

Inoltre, alcuni di questi apparecchi sono molto più efficienti di altri nella rimozione degli odori. Pertanto andrebbero presi in considerazione soprattutto per specifici ambienti domestici.

Ad esempio, un purificatore di buona qualità che rimuove bene anche gli odori è perfetto come purificatore d’aria per cucina.

In commercio sono disponibili moltissime tipologie di purificatori, per tutte le tasche. Alcuni tra questi sono modelli professionali.

I purificatori aria professionali si differenziano da quelli più economici perché riescono a funzionare in modo soddisfacente anche in spazi particolarmente ampi.

Degno di nota è anche il tema “purificatore aria coronavirus“, per il quale si può dire che ogni buon purificatore, per il fatto di sanare l’aria, riduce significativamente la possibilità di trasmissione del virus in un luogo al chiuso.

 

Cosa valutare nella scelta di un purificatore

Ci sono vari aspetti da prendere in considerazione nell’acquisto di un purificatore d’aria per appartamento. Tra questi rientra il tipo di funzionamento.

Esistono purificatori che funzionano con i filtri HEPA, i quali intervengono anche sulle particelle d’aria più piccole e possono trattenere acari e pollini.

Ci sono anche modelli che usano filtri a carboni attivi, ottimi per la rimozione degli odori.

Volendo, è anche possibile optare per un purificatore che funziona producendo ozono. Del resto, ogni purificatore aria ozono di buona qualità è perfetto per la rimozione di odori e microrganismi. Ma prima di optare per questa tipologia, suggeriamo di consultare il parere di un tecnico esperto o un medico allergologo, visto che la presenza di ozono in casa può essere nociva per la salute.

Esiste pure il purificatore aria, ionizzatore il quale facilita la cattura di particelle sottilissime che altrimenti sarebbero difficili da trattenere. Ma deposita le sostanze nocive catturate sulle superfici più vicine, pertanto a lungo andare potrebbe sporcare le pareti.

Inoltre, bisogna considerare che anche un purificatore con ionizzatore può produrre ozono, sebbene in quantità non eccessive.

Un altro aspetto da prendere in considerazione nell’acquisto è la rumorosità. A questo riguardo c’è da dire che esistono ottimi modelli di ultima generazione che fanno pochissimo rumore.

La scelta andrebbe fatta anche considerando la grandezza degli ambienti domestici in cui mettere l’apparecchio in funzione. Solo in questo modo infatti si può stabilire se sia necessario un purificatore di tipo professionale o se possa andare bene anche un modello più economico.

Un ulteriore parametro da poter prendere in considerazione riguarda i consumi. In tal senso, un purificatore di qualità ha un buon livello di efficienza energetica (classe A o superiore), che permette di risparmiare in bolletta e nuocere di meno all’ambiente esterno.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *