Con l’avvento della pandemia da Covid 19, tutto è cambiato, in primis l’abitudine di gestire le pulizie dei locali commerciali, dei negozi e delle attività di tutti i settori(centri estetici, ristorante, aree turistiche, centri commerciali).

Le tecniche di pulizia utilizzate che sono state testate anche sono molteplici: sanificazione ad ozono, utilizzo di lampade uvc germicide, vaporizzazione e prodotti di pulizia al perossido di idrogeno e a base di alcool, detergenti e presidi medici, e sanificazione e disinfezione tramite vapore saturo secco, tramite macchine generatrici di vapore a 180 gradi.

Qual’è l’efficacia del vapore secco per la pulizia e la sanificazione di ambienti?

Il Vapore è uno dei metodi più efficaci di eliminare batteri virus, sanificare ambienti pulire profondamente le superfici.

I generatori a vapore sono stati molto gettonati dai comuni italiani che stanno lottando con l’emergenza del coronavirus, e che si trovano a dover affrontare l’esigenza di una pulizia e igienizzazione in profondità di aree pubbliche e private.

L’utilizzo del vapore saturo secco, oltre che negli esercizi commerciali, è stato impiegato anche in caso di sanificazione di mezzi pubblici, cassonetti, farmacie, panchine, luoghi aperti.

L’uso di un generatore di vapore professionale risulta utile per provvedere ad una pulizia completa e profonda, ma anche sanificare, sterilizzare superfici e ambienti, grazie all’alta temperatura del vapore e con l’uso di vapore saturo secco, le superfici non rimangono umidificate e i batteri e i virus patogeni vengono debellati grazie a situazioni di alte temperature con cui convivono con estrema difficoltà.

Grazie infatti allo shock termico che virus e batteri subiscono proprio a causa delle alte temperature, viene garantita la loro completa eliminazione, anche dopo il primo trattamento.

Un altro vantaggio dell’uso del vapore è un sistema naturale ed a tutela dell’ambiente al cento per cento, perché non usa prodotti chimici e non danneggia, potendo agire a secco anche in situazioni di quadri elettrici e a rischio shock elettrico.

La sanificazione totale e completa di ogni ambiente e superficie mediante l’uso di vapore ad intervalli regolari previene queste problematiche e contribuisce a non diffondere virus.

L’uso quotidiano del vapore previene la diffusione di virus e batteri, sanificando completamente gli spazi in cui viviamo e lavoriamo.

Il vapore può essere utilizzato anche nel settore alimentare per combattere i rischi di contaminazione del cibo durante la fasi di produzione, distribuzione ed imballaggio, nel pieno rispetto della Normativa HACCP.

Quando si tratta di trattamento delle superfici, il vapore secco è uno dei metodi maggiormente indicati, inoltre si tratta di un metodo utilizzato per la sanificazione delle mascherine chirurgiche.

Inoltre sembra che a livello di sanificazione dei tessuti, il vapore secco, a differenza di altri trattamenti che potrebbero alterare le fibre(come trattamenti di tipo chimico), o i colori, il vapore secco in 30 minuti di trattamento si rende efficace senza alterare le fibre, e anche in cai di pieghe, cuciture, risvolti ecc.(fonte, Rapporto ISS COVID-19  n. 25/2020)

Quali sono i motivi per scegliere la sanificazione a vapore?

  • Elimina Virus, batteri e muffe;
  • Arriva e raggiunge gli angoli più difficili
  • Non danneggia siliconi e colle se presenti
  • Elimina il Calcare
  • Sgrassa e disinfetta le aree trattate
  • E’ efficace su superifici molteplici, come acciaio, vetri o piastrelle
  • Sanifica e pulisce gli ambienti
  • elimina le gomme da masticare
  • non c’è bisogno di spostare gli arredi e i complementi d’arredo

I generatori di vapore che raggiungono i 175° di erogazione, elimina ogni tipo di batteri e germi

Il vapore è considerato un tensioattivo di tipo naturale, inoltre grazie a macchinari ad erogazione di alta pressione, non c’è bisogno di ripassare le superfici e venirne in contatto diretto, evitando quindi il rischio di contagio.

Evita l’uso di disinfettanti di uso topico di natura chimica, e l’elevata temperatura elimina batteri, funghi, spore e virus presenti sulle superfici grazie al vapore saturo secco. Inoltre il vapore saturo evapora dopo 30 secondi circa, senza lasciare tracce residue.

Inoltre un ulteriore fattore è dato dalla natura non nociva dell’acqua, per cui il trattamento con vapore saturo secco può essere utilizzato anche in presenza di persone.

E tu hai mai provato l’efficacia del vapore secco per sanificare gli ambienti della tua attività?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *